Condominio

Il condomino paga il riscaldamento anche quando non ha firmato il contratto

di Edoardo Riccio

Vi sono condòmini che non hanno partecipato all'adozione della relativa decisione o vi si sono opposti: per la Corte di Giustizia, anche se riconosciuti come consumatori, devono partecipare ugualmente alla spesa

Nonostante il condomino sia un consumatore, e quindi protetto contro tutte le pratiche commerciali sleali, non è contrario alle norme europee prevedere che i proprietari di un appartamento in un immobile in condominio, allacciato ad una rete di teledistribuzione di calore, siano tenuti a contribuire ai costi di consumo d’energia termica delle parti comuni e dell’impianto interno dell’immobile, sebbene non abbiano fatto richiesta individuale di fornitura del riscaldamento.

È il principio affermato ...