Gestione Affitti

Il giudice non può sindacare i motivi per i quali il proprietario non rinnova il contratto di locazione

di Edoardo Valentino

Non può interferire sull'utilità o sulla convenienza della destinazione proposta dal locatore

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La vicenda decisa dalla sentenza Cassazione sezione III, numero 9851 del 28 marzo 2022 inerisce alla conclusione di un rapporto di locazione.Nello specifico il locatore aveva intimato al conduttore il rilascio dei locali per finita locazione, essendo il contratto terminato ed avendo lo stesso notificato mesi addietro comunicazione atta ad impedire il rinnovo tacito del rapporto. Lo sfratto per finita locazione, poi, veniva giustificato dal proprietario con la necessità di fornire al figlio un immobile...