Condominio

La soglia di tolleranza è variabile

di Silvio Rezzonico

Le liti in condominio sui rumori molesti sono tra le più frequenti in condominio, ma anche tra le più difficili da dirimere, perché il Codice civile non stabilisce quale sia la soglia massima di rumore consentita. L’art. 844 dispone però che «il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi...