Fisco

L’amministratore rischia anche per il fisco se non adotta il conto corrente condominiale

di Giulio Benedetti

È il contribuente che deve provare la sussistenza di specifici costi e oneri deducibili

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

L'articolo 1129 Codice civile impone all'amministratore di fare transitare le somme del condominio su di un apposito conto corrente bancario intestato al condominio e ciascun condòmino, per il tramite dell'amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica. L'amministratore che non adotta il conto corrente condominiale non solo compie una grave irregolarità, che legittima la richiesta della sua revoca al Tribunale da parte dei condòmini...