Condominio

Sette giorni in due minuti: la settimana del Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio

di Glauco Bisso

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Foto di Gregorio Bisso

Ultime settimane di riscaldamento. Primo test, dalle proroghe di accensione dei Sindaci, sulla proposta del premier: risparmiare energia per la pace. È una scelta semplice, che riduce le maxi spese del riscaldamento e quindi è probabile che sia ben accolta. Non cambia però la preoccupazione sul futuro che i venti di guerra hanno portato anche in condominio, con la previsione di aumento consistente dell'inflazione, la riduzione delle prospettive di crescita, la carenza di materie prime che possono modificare le abitudini di consumo e la convinzione di molti che non basti spegnere il condizionare per fermare le conseguenze della guerra.

La casa dei bonus rappresenterebbe uno strumento importante anticongiuntura.Perché questo avvenga, serve però un segno deciso, che il Governo nei bonus ci crede davvero e riattivi il mercato delle cessioni dei crediti fiscali. Continua invece l'onda lunga del messaggio negativo, propalato in occasione del blocco antifrode. Eppure i controlli all'accesso ora ci sono e limitare lo scambio dei crediti serve solo a strozzare la liquidità del sistema.

Poste continua a non acquisire dalle imprese e così neppure Cassa Depositi e Prestiti. Se i due enti finanziari pubblici restano bloccati, a poco serve dichiarare fiducia, negata dalle scelte concrete.Solo le due banche “ammiraglie” continuano a comprare, pur dopo lunghe e estenuanti verifiche delle società di revisione. Tutto il mercato resta sostanzialmente in attesa, o per scelta, o per impossibilità tecnica di rispondere alle domande dei clienti.

Anche le ultime modifiche, ora proposte per la quarta cessione, sembrano contenere particolari bloccanti e questo può ancor di più può confermare le paure degli enti finanziari. Lo è certo l'inserimento della solidarietà col cedente del quarto cessionario. Obbliga le società di revisione a verificare in modo molto più stringente le condizioni della cessione iniziale. Ma soprattutto fa aumentare il rischio finanziario con inevitabile impatto sul prezzo della cessione, che già potrebbe a breve incorporare le attese di inflazione e di rialzo dei tassi.

Sono poi molte le imprese edili ad annunciare che, per colpa dei crediti fiscali non cedibili, tra sessanta giorni non avranno la liquidità per pagare i fornitori. E molti sono i cantieri, coi ponteggi montati ma bloccati.I proprietari, travolti dalla dinamica tumultuosa delle continue novità e dei possibili ostacoli del tutto imprevedibili, restano nel dubbio, se valga ancora la pena di cercare di utilizzare le opportunità della casa dei bonus, e quindi aspettano.

La casa dei bonus rischia di rimanere una occasione mancata. Mai come ora, c'è necessità dell'informazione puntuale e documentata, - guida in edicola ma soprattutto con le raccolte delle domande e risposte dei quesiti pubblicati - che renda semplice quello che è complesso e permetta di valutare la scelta giusta per mantenere il valore della casa dei ricordi.

Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio: per risparmiare tempo, ed ottenere l’informazione critica, giornalistica, utile. Il vero aggiornamento è il proprio lavoro, svolto giorno dopo giorno, con la capacità di guardarsi da fuori. Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio offre al lettore questo punto di vista.

A chi fa l’amministratore di condominio la consapevolezza che il suo ruolo è importante e che con il suo Quotidiano non è mai solo. Per leggere gli articoli selezionati per voi nel corso di questa settimana cliccate qui e poi, una volta aperto il file, fate click sul titolo scelto.

Per abbonarsi al Quotidiano Condominio scrivere a servizio.abbonamenti@ilsole24ore.com o telefonare allo 0230300600.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©