Condominio

Mediazione senza errori, legittimo il no del mediatore alla richiesta di rinvio tardiva e non documentata

di Fabrizio Plagenza

Come noto, nelle controversie di cui al comma 1 dell’articolo 5 (tra le quali rientra, in via esemplificativa e non esaustiva, la materia condominiale così come quella locatizia), la medesima norma prescrive che l’esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale. L’improcedibilità è eccepita dal convenuto, a pena di decadenza, o rilevata d’ufficio dal giudice, non oltre la prima udienza.

L’importanza della partecipazione personale delle parti in mediazione...