L'esperto rispondeFisco

Bonus mobili solo ai titolari di c/c da cui parte il bonifico

di Alessandro Borgoglio

La domanda

Nel dicembre 2022 viene aperta una pratica Cilas (comunicazione inizio lavori asseverata - superbonus) per la ristrutturazione di un immobile, abitazione principale di una coppia di due coniugi comproprietari. Nello stesso mese la moglie acquista dei mobili pagandoli con bonifico dal conto bancario a lei intestato; anche la fattura di vendita è intestata solo alla moglie. La detrazione relativa al bonus mobili può essere eseguita - interamente o al 50 per cento - da parte dal marito, che è intestatario della Cilas e comproprietario dell’immobile, visto che la moglie non ha redditi, se non quello derivante da un canone di locazione, per il quale ha optato per il regime della cedolare secca?

L’Esperto Risponde da Il Sole 24 Ore di lunedì 13 novembre

La risposta è negativa. La detrazione relativa al bonus mobili - di cui all’articolo 16, comma 2, del Dl 63/2013, convertito in legge 90/2013 - spetta, infatti, a chi ha effettivamente sostenuto la spesa (come, peraltro, accade per gli altri bonus edilizi) e quindi, nel caso di specie, spetta innegabilmente alla moglie, visto il bonifico dal conto a lei unicamente intestato...