Condominio

Il terzo creditore può agire alternativamente o nei confronti del condominio o dei morosi

di Rosario Dolce

La parziarietà discende dal fatto che l’obbligazione è di natura pecuniaria, quindi divisibile

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Nel caso in cui l'amministratore condominiale stipuli un contratto con un terzo, coesistono distinte obbligazioni, rispettivamente riguardanti l'intero debito (condominio) e le singole quote dei condòmini, tenuti al relativo pagamento in ragione e nella misura della partecipazione al condominio. Come correttamente osservato dalla maggioranza della giurisprudenza di merito e legittimità, se anche l'obbligazione è parziaria, non si crea un limite al diritto di azione del creditore: questi può indifferentemente...