Condominio

Per modificare nel regolamento le norme di favore verso un condomino non sempre occorre l’unanimità

di Selene Pascasi

Può bastare la maggioranza in casi particolari a partire dal fatto che si ravvisino errori nel testo

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Se il regolamento non ha natura contrattuale, eventuali norme di favore in esso intervenute sono modificabili soltanto all'unanimità ma può bastare la maggioranza in casi particolari: se si ravvisino errori; se, per sopraelevazione, con incremento di superfici, aumento o diminuzione delle unità immobiliari, si alteri di più di un quinto il valore proporzionale dell'unità anche di un solo condomino così che il costo sia posto a carico di chi abbia dato luogo alla variazione. Lo sottolinea il Tribunale...