Condominio

La tutela dei beni comuni ad opera dell'amministratore non può mai avvenire mediante azioni lesive o violente

di Ivana Consolo

Qualora li compie, sradicando le piante della còndomina collocate nel cortile condominiale, ne risponde personalmente

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Sono molteplici i compiti, i doveri, ed i poteri che la legge attribuisce agli amministratori di condominio. Talvolta, si rischia di “peccare in eccesso”, ritenendo di poter agire in qualsivoglia maniera pur di tutelare la condominialità dei beni. Il principio della sovranità dell’assemblea, può poi contribuire ad accrescere l’erronea convinzione che tutto sia lecito o doveroso; ed ecco che la possibilità di incorrere in spiacevoli inconvenienti diventa concreta. È esattamente quanto accaduto all...