Condominio

L’amministratore che ordina lavori straordinari non urgenti paga personalmente

di Fulvio Pironti

Sono frequenti i casi in cui l’amministratore del condominio commissiona lavori manutentivi straordinari sprovvisti del requisito di urgenza e dell’assenso assembleare. Ci si chiede chi debba sopportarne le spese in tali ipotesi.

Le manutenzioni eccedenti il mandato non obbligano i condòmini

Se i lavori eseguiti dall’impresa su disposizione dell’amministratore difettano dell’urgenza e non sono supportati da una delibera, il rapporto obbligatorio non è riferibile al condominio. Trattasi di atto posto in essere dall’amministratore al di fuori delle prerogative. ...