L'esperto rispondeCondominio

I criteri per ripartire la spesa dei muretti dei giardini

Se il muro non ha funzione estetica, il corretto criterio di ripartizione delle spese prevede che i relativi costi siano a carico dei singoli proprietari

di Matteo Rezzonico

La domanda

Abito in un appartamento al pianterreno di un condominio composto da sei scale e 103 appartamenti. Dovendo rifare il muretto che delimita tutta l’area condominiale (giardini degli appartamenti a piano terra e spazi comuni), come andrà suddivisa la spesa? La divisione andrà fatta tutta in millesimi oppure, relativamente alla parte di muro che circonda i giardinetti di tutti gli appartamenti siti a pianterreno, essa, come sostiene l’amministratore, sarà a carico di tutti i condòmini per la riparazione della parte esterna del muretto e a carico dei singoli proprietari per la riparazione della parte interna, in quanto di loro godimento esclusivo? Nella riparazione di un intero muretto lungo circa 130 metri, com’è possibile distinguere le spese per la riparazione/manutenzione esterna e interna di uno stesso manufatto?

L’Esperto Risponde da Il Sole 24 Ore di lunedì 20 novembre

I muretti di delimitazione dei giardini privati - salvo diversa disposizione contenuta nel regolamento condominiale contrattuale (se esistente) - appartengono in proprietà esclusiva ai singoli proprietari, salvo che abbiano una funzione estetica (o altra funzione comune). In questo senso si veda, per tutte, Cassazione, 12 settembre 2018, n. 22155, secondo cui «un muro...